I NUMERI DI UN DISASTRO

Un recente documento della Corte dei Conti ci mostra nella fredda inclemenza dei numeri il disastro che stiamo vivendo, non aggiungeremo commenti ma riporteremo alcuni dati e alcune considerazioni, cosi come sono riportate nel documento Sintesi del Rapporto 2021 sul coordinamento della finanza pubblica che potrete trovare al seguente indirizzo istituzionale dell'Ente appena citato: https://www.corteconti.it/HOME/Documenti/DettaglioDocumenti?Id=5d3179f7-7ebc-4189-89c1-af0092fb971.

 

Alcuni numeri dell'economia rispetto al 2019:

  • Caduta del PIL 2020 – 8,9%;
  • I consumi privati sono scesi del 10,7%;
  • esportazioni – 13,8%;

 

Riportiamo in corsivo alcune considerazioni sui danni a lungo termine alla ns salute tratte dal rapporto:

Gli studi predisposti dal Ministero della salute (§8.4) (ed anche da Agenas e Mes, l’Istituto dell’Università Sant’Anna di Pisa – §8.5), segnalano efficacemente l’eredità negativa in termini di mancate prestazioni sia a livello ospedaliero che ambulatoriale; un fenomeno che riguarda tutte le regioni e su cui poco hanno potuto fare, per ora, gli interventi finanziari a ciò destinati... Ancora poco “quantificati” sono poi i danni che deriveranno dal peggioramento delle condizioni di salute delle parti più fragili della popolazione per l’impossibilità di mantenere e rispettare gli screening e i tempi per le cure. Sul tema le attenzioni delle associazioni e il monitoraggio svolto nell’ambito dell’Osservatorio nazionale screening (ONS) forniscono primi riscontri importanti.  

Nella foto: due tabelle “piuttosto” esemplificative;


Fonte: Ministero della salute

 

A noi mancano le parole, fate da soli le Vs valutazioni.